Archivi categoria: Vita da bibliotecaria

Un libro sotto l’albero. Storia dello sguardo di Mark Cousins

Da quando apriamo gli occhi, al mattino, il nostro sguardo si posa sulle cose. Negli ultimi due secoli ciò che guardiamo e vediamo è aumentato in modo esponenziale. La tecnologia ha amplificato e modificato il nostro modo di guardare. Il … Continua a leggere

Pubblicato in Books and art, Books please!, Ciak, si gira, Life style, Living with books, Vita da bibliotecaria | Contrassegnato , , , , , , , , , , , , , | 2 commenti

Libri per l’inverno. Elogio del muschio

Muschi di un verde profondo La polvere del mondo è lontana. Sen no Rikyu In Occidente il muschio viene solitamente eliminato. In Italia ci si ricorda del muschio solo per la preparazione del Presepe, ma ho il sospetto che sia … Continua a leggere

Pubblicato in Books please!, Genere femminile, Living with books, Vita da bibliotecaria | Contrassegnato , , , , , , , , , , , , | Lascia un commento

50 sfumature di fastidi. I miei…

Come dice il proverbio: Di fastidi non si muore, ma si campa male. Credo più nelle liste di fastidi che in quelle dei buoni propositi perché spesso è più facile sottrarre che aggiungere. Ho stilato quindi una lista di fastidi … Continua a leggere

Pubblicato in Casa dolce casa, Cose fatte, Famiglia, Genere femminile, Life style, Vita da bibliotecaria | Contrassegnato | Lascia un commento

Passione gallina. Isabella Rossellini ma non solo…

Isabella Rossellini presenterà oggi ad Eataly il suo libro Le Mie Galline e Io pubblicato da Jaca Book.  Il libro si rivolge ai bambini ed è illustrato da lei stessa. Le fotografie invece sono di Patrice Casanova: le stesse che sono … Continua a leggere

Pubblicato in Books please!, Cosa bolle in pentola, Fughe e vagabondaggi letterari, Genere femminile, Life style, Living with books, Vita da bibliotecaria | Contrassegnato , , , , , , , , , , , | 2 commenti

I libri della mia estate: Le ricette della Signora Tokue

La signora Tokue è una vecchina fragile dal passato doloroso che produce la miglior pasta di fagioli azuki. Trasmetterà le sue ricette a Sentaro, che ha abbandonato il sogno di scrivere e lavora in un piccolo negozio di dolciumi, solo … Continua a leggere

Pubblicato in Books please!, Cosa bolle in pentola, Fughe e vagabondaggi letterari, Living with books, Vita da bibliotecaria | Contrassegnato , , , , , , , , , , , , , , | Lascia un commento

I libri della mia estate: Punizione

Punizione di Elizabeth George. A differenza di altri suoi libri non mi ha annoiata. Un villaggio medievale abitato per lo più da anziani e studenti dove tutto sembra scorrere tranquillo. In realtà è tutto uno scorrere di alcool e sessualità … Continua a leggere

Pubblicato in Books please!, Living with books, Vita da bibliotecaria | Contrassegnato , , , , , , , | Lascia un commento

I libri della mia estate: La condanna

Decimo e ultimo libro della serie dedicata alla detective Hanne Wilhelmsen. Un presunto colpevole. Un presunto assassinio. Un presunto suicidio. Ossessioni. Invidie. Il libro di Giobbe. E un peso sul cuore che Jonas riuscirà a togliersi. Freedom is just another word … Continua a leggere

Pubblicato in Books please!, Musica, musica!, Vita da bibliotecaria | Contrassegnato , , , , , , , , , | Lascia un commento

I libri della mia estate: La sposa italiana

La sposa italiana di Adriana Trigiani è una storia d’amore, una saga familiare, una storia nella storia. Ma anche un inno al lavoro artigianale, al cibo, alla famiglia, all’amicizia. Ci sono tristezze, prove da superare e naturalmente la morte in questo  romanzo, ma … Continua a leggere

Pubblicato in Books please!, Fughe e vagabondaggi letterari, Genere femminile, Life style, Living with books, Vita da bibliotecaria | Contrassegnato , , , , , , | Lascia un commento

I libri della mia estate: La libreria della rue Charras

Algeri, 2017. Ryad è un giovane studente di Ingegneria cui viene affidato il compito di liberare i locali di una vecchia libreria. Ryad è svogliato e non ama i libri, ma accetta l’incarico che gli vale come stage. La libreria si … Continua a leggere

Pubblicato in Books please!, Vita da bibliotecaria | Contrassegnato , , , , , , , , , , , , , , , , , , , | Lascia un commento

Non chiamarmi zingaro

“La parola zingaro è diventata offensiva, per cui essi stessi e i loro amici evitano di pronunciarla. Una volta non lo era…”Dal prologo di Predrag Matvejevic’” Senza commento che le news di questi giorni si commentano da sole. Ma  un … Continua a leggere

Pubblicato in Books please!, La storia siamo noi, Living with books, Vita da bibliotecaria | Contrassegnato , , , , , | 2 commenti