Segnalibri incorporati

Non mi era mai capitato prima di trovare “segnalibri incorporati” in un libro. Segnalibri volutamente posti all’interno del libro dall’editore sì, certo, per lo più per promuoverne altri in uscita. Ma libri in cui il segnalibro è finalizzato a se stesso e puramente ornamentale mai.

E’ accaduto oggi in Rosso al Vento di Arrigo Benedetti, edizione Clud degli Editori, anno 1974, collana Un libro al mese. Il libro fa parte di una trilogia storico-sociale della Resistenza. La sovracoperta, in rosso e viola magistralmente abbinati , è disegnata da Bruno Binosi, art director di Mondadori in quegli anni. Nel risguardo, sulla terza di copertina, si trova il segnalibro staccabile grazie ad una linea tratteggiata : onde correnti  che riprendono l’andamento delle fiamme che incombono sulle case.

collageQualcosa di analogo si trova nei libri della Persephone Books, casa editrice inglese di cui ho già parlato qui,  https://eyesmindandhearthaboveall.wordpress.com/2013/07/03/snob-books/di analogo nel senso che nelle rilegature e per i segnalibri utilizza temi e colori che si rifanno a tessuti o carte da parati dell’epoca di ambientazione del libro.

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in Books please!, Living with books, Vita da bibliotecaria e contrassegnata con , , , , , . Contrassegna il permalink.

2 risposte a Segnalibri incorporati

  1. Pendolante ha detto:

    In alcuni libri per bambini li ho trovati, mai in romanzi per adulti

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...