Istantanee da una libreria. La nostra.

Image

Il libro è lì, da sempre. Ben ordinato negli scaffali che riguardano ebraismo, shoah, cultura ebraica. Sta tra Notte sull’Europa, Le mie ultime parole. Lettere dalla Shoah a cura di Zwi Bacharach e Gerico 1941. Storie di ghetto e dintorni di Igor Argamante. Ho voluto metterlo in evidenza dopo che ieri, a Savona, “i forconi” hanno urlato al libraio della Ubik “Chiudete, bruciamo i libri”.

Il tutto è stato documentato in un video dagli studenti di Radio Wave del  Campus Universitario di Savona.

http://www.rsvn.it/campuswave-ha-filmato-i-forconi-davanti-alla-ubik.lits4c36306.htm#.UqoiOlcOrEQ.facebook

Continuiamo a seminare, continuiamo a comprare libri. Ad ammassare riserve per l’inverno dello spirito ( M. Yourcenar) :  Una casa senza libreria è una casa senza dignità, — ha qualcosa della locanda, — è come una città senza librai, — un villaggio senza scuole, — una lettera senza ortografia (E. De Amicis).

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in Books please!, Famiglia, Life style, Rampolli e contrassegnata con , , , , , , , , , . Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...